Raggiungere i Serrai di Sottoguda a Rocca Pietore

16 settembre 2017
Serrai-1200x800.jpg

Raggiungere i Serrai di Sottoguda a Rocca Pietore (Belluno) – Dolomiti gruppo della Marmolada

A metà strada tra Belluno e Feltre sbocca la profonda Valle del Cordevole, importante affluente di destra del Piave.

Si segue la statale per Agordo e quindi si sale al lago di Alleghe. Dopo circa cinque chilometri si perviene al piccolo paese di Caprile, da dove si diramano quattro importanti statali. Verso sinistra a prendere la strada per Malga Ciapela ed il Passo di Fedaia. Superato il Cordevole, si entra in Val Pettorina e dopo altri cinque chilometri, superato il capoluogo di Rocca Pietore, si perviene al caratteristico paesetto di Sottoguda.

Una bella passeggiata ci permetterà di ammirare l’imponente spettacolo della profonda gola e delle numerose e spumeggianti cascatelle.
passo Fedaia e lago Fedaia
Una strada incide il versante nord della Marmolada, è la strada del Fedaia (m.2097), tra Canazei (Val di Fassa – Trento), Rocca Pietore e Caprile (Val Pettorina, Alleghe, Belluno) e accarezza il l’omonimo lago artificiale che raccoglie le acque del ghiacciaio.
Ben nota ai ciclisti è la salita da Rocca Pietore. Circa 1000 metri di dislivello, durissimo il rettilineo tra Malga Ciapela e ‘Capanna Bill’, gli interminabili tre chilometri al 18% di pendenza, ma anche i successivi tornanti sono molto duri.
?anello cicloturistico al passo Fedaia e attorno alla Marmolada
Numerose le escursioni possibili : dalle classiche puntate ai rifugi ‘O. Falier’ (m.2074) e ‘Contrin’ (m.2016), al passo d’Ombretta (m.2700), alle ferrate, al ghiacciaio del versante nord.
A Sottoguda di Rocca Pietore è da vedere l’impressionante canyon dei Serai de Sottoguda.
Alla punta Rocca (m.3250) si può salire con la funivia di Malga Ciapela.
?salita al rifugio O.Falier all’Ombretta da Malga Ciapela, Marmolada

Le descrizioni e i tempi di percorrenza sono indicativi al solo scopo di dare una indicazione preventiva, l’Hotel non risponde di eventuali cambi percorsi, chiusure strade o sentieri. Prima di partire informarsi negli Uffici di informazione turistica locali o presso le guide alpine. Si consiglia di utilizzare abbigliamento e calzature da montagna